Torta delle Rose

 
Posted by Picasa
La ricetta originale è tratta dal libro Croissant e Biscotti dello Chef Luca Montersino, un ottimo libro ricco di bellissime ricette del Maestro.

Ingredienti:

per la pasta
500 gr. di farina 400w (farina molto forte, io ho usato quella per pane della Coop, è ottima per i grandi lievitati)
80 gr. di latte intero fresco
150 gr. di Lievito Madre (nella ricetta originale 15 gr. di lievito di birra)
180 gr. di uova intere
70 gr. di zucchero semolato
15 gr. di miele
8 gr. di Rhum
190 gr. di burro morbido
10 gr. di sale
la scorza di un limone grattugiata
i semi di 1/2 baccello di vaniglia

per la finitura
100 gr. di burro morbido
100 gr. di zucchero a velo vanigliato
5 gr. di Rhum
i semi di 1/2 bacca di vaniglia
q.b. di zucchero a velo vanigliato per spolverizzare la superficie
2 tortiere rotonde da 18 cm. di diametro

Procedimento
Nella planetaria, col gancio, mettere la farina, lo zucchero, il lievito, il miele e il latte e cominciare ad impastare a velocità 1,5; quando l'impasto si sarà formato risultando liscio, unite le uova poco per volta e fatele incorporare per bene prima di unire le successive e fate impastare fino ad avere un impasto molto elastico, liscio e bene incordato. A questo punto cominciate ad unire il burro morbido in piccole quantità e di volta in volta attendete che sia bene incorporato prima di unire il successivo; continuate fino ad aggiungerlo tutto e insieme all'ultimo unire anche il sale e gli aromi. Togliete l'impasto dal cestello della planetaria,  dategli due o tre pieghe per dare forza al lievito madre, avvolgetelo nella pellicola alimentare e mettetelo in frigorifero per farlo raffreddare per bene, almeno un paio d'ore. Trascorso il tempo di raffreddamento, preparate la crema al burro, mettendo in planetaria a montare con la frusta, Il burro con lo zucchero a velo, il Rhum e i semi della vaniglia fino ad ottenere una crema bianca, morbida e spumosa. Togliete L'impasto dal frigorifero, stendetelo quadrato di 50 cm. per lato con uno spessore di 2,5 cm., spalmate l'intera superficie con la crema al burro, arrotolatelo su se stesso per ottenere un cilindro. mettete nuovamente a raffreddare in frigorifero per un'ora circa quindi tagliatelo in rondelle alte circa 3 cm. l'una che sistemerete nelle tortiere mettendone 8 per ciascuna e mettete a lievitare nel forno precedentemente riscaldato leggermente spento, fino a che le torte non avranno raddoppiato il loro volume. Cuocere a 180° a forno ventilato preriscaldato (io ho usato il programma per pasticceria) per circa 20 - 25 minuti, provate sempre ad inserire lo stecchino di legno per controllare la cottura che può variare in funzione del proprio forno. Lasciate raffreddare per bene e spolverizzatele con lo zucchero a velo.

Consiglio: grazie alla sua caratteristica di  essere composta come da tante rose affiancate, potete utilizzarle come merende singole da dare ai vostri figli per la scuola; si presta bene anche come dessert di accompagnamento ad una tazza di the o di cioccolata calda o ancora come un dolce ricco da prima colazione al posto dei classici croissant.

 
Posted by Picasa

 
Posted by Picasa

Commenti

  1. La torta di rose è uno dei miei lievitati preferiti! io di solito la preparo nella versione alla cannella :-)!!
    Questa ha un aspetto davvero bello bello!
    Buona giornata!
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Elisa. Grazie per il complimento. La torta delle rose, in effetti si presta a tante possibili personalizzazioni, cambiando la crema per il ripieno si possono ottenere dei risultati di gusto sempre diversi e altrettanto buoni. Questa è la ricetta base tradizionale, ma devo dire che è talmente buona anche così, semplice, che concordo con te nel dire che è uno dei lievitati che maggiormente mi piacciono. A presto. Ciao.

      Elimina
  2. Che delizia, con il lievito madre poi... Un vero incanto. È una delle torte preferite da mio marito, mi sa che traggo spunto! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Colombina, devi sapere che anche nella mia famiglia è uno dei dolci che più spesso consumiamo, anche perchè, di solito lo utilizzo per darlo per merenda ai miei figli, visto che non sporca e quindi è facile da consumare a scuola e contemporaneamente è anche molto nutriente e leggero. Inoltre, con l'utilizzazione del Lievito Madre al posto del Lievito di Birra, dà un prodotto morbidissimo, leggero e che si mantiene così molto a lungo, pur non contenendo conservanti.

      Elimina
  3. Bella e buonissima!!!! Complimenti Paola e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mariangela. Sono così contenta di constatare che mi segui con tanta passione e perseveranza, sei diventata una figura presente e un punto di riferimento per il mio blog, e i tuoi commenti mi sono particolarmente graditi. Un bacio grande. Ciao.

      Elimina
  4. Ciao, ti ho vista oggi in tv e sono venuta a curiosare nel tuo bel blog: complimenti! Perchè se clicco sulla cassata siciliana non si apre la pagina e mi riporta alla Home? Se vuoi visitare il mio blog eccolo:http://blog.giallozafferano.it/decoupageefantasia/

    RispondiElimina
  5. Cara Enza grazie e benvenuta nel mio blog. Io non so quale possa essere il problema che ti impedisce di vedere la ricetta della Cassata Siciliana, in quanto io ho provato a cliccare sopra al nome della ricetta e mi porta al post. Comunque, per ovviare a qualsiasi disguido, ti inserisco qui nel commento il link della ricetta che mi hai chiesto, fai copia e incolla nello spazio indirizzo del Browser, dovresti poterla vedere. Ti chiedo di tenermi informata, di farmi sapere se il problema si è risolto, altrimenti dovrò cercare un'altra soluzione. A presto. Ciao. http://nonsolodelizie.blogspot.it/2013/03/cassata-siciliana.html



    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari

Seguici su