Peperonata

 
Posted by Picasa

Questo che vi propongo oggi è un altro piatto della tradizione siciliana, e in particolare, un'altra delle ricette della mia famiglia, tramandata di generazione in generazione. Come la caponata di melanzane, anche la peperonata è un contorno, ma data la ricchezza del piatto, può essere consumata anche come secondo. E' profumatissima e molto gustosa e i suoi colori sono un vero spettacolo, un godimento per la vista.






IMG_0093-001 a

Ingredienti: per 4 persone
800 g. di peperoni
800 g. di patate a pasta gialla
240 g. di pelati
200 g. di olive verdi grandi
50 g. di capperi di Pantelleria
2 cipolle di Tropea
2 cucchiai di aceto
2 cucchiai di zucchero semolato
1 cucchiaino di sale
1 bicchiere di acqua
olio extravergine d'oliva

Procedimento
Lavate i peperoni, privateli dei semi e tagliateli a cubetti; sbucciate le patate, tagliatele a cubetti grandi e mettetele a bagno per almeno un'ora affinché perdano una parte del loro amido. Dissalate i capperi, snocciolate le olive e tagliate le cipolle a rondelle. In una padella dai bordi alti mettete l'olio, e cominciate a friggere a fiamma viva i vari ingredienti, prima le cipolle e poi aggiungete le olive e i capperi; fate cuocere fino a che si ammorbidiscano. Scolateli e metteteli in un tegame abbastanza capiente. Friggete poi i peperoni e per ultime le patate e mettete anche questi nello stesso tegame insieme ai pelati tagliati a pezzetti. In un bicchiere miscelate l'aceto, lo zucchero e il sale e versatelo nel tegame, unite un bicchiere di acqua e mettete a cuocere a fiamma bassa per 10 - 15 minuti fino a fare amalgamare bene il tutto e far cuocere i pelati. Fate raffreddare e servite.

Peperonata


Peperonata1


Collage28

Consigli
La peperonata è dunque una pietanza in agrodolce e come tale può anche essere utilizzata come antipasto o per buffet. Potete anche servirla in mono porzioni come ho fatto io, decorando con un'oliva e un rametto di prezzemolo.

Commenti

  1. Cara Paola, adoro la peperonata e adoro l'agrodolce..la tua ricetta è ottima, troppo invitante e da provare assolutamente:)..
    ti volevo solo chiedere se si possono utilizzare le olive nere sott'olio o quelle verdi, sempre sott'olio e fatte in casa......io le utilizzo per primi e secondi piatti..o se è tassativo l'utilizzo di quelle verdi giganti..ti ringrazio in anticipo per la risposta..
    un bacione e ancora complimenti per la ricetta, la trovo estremamente precisa nelle dosi e nella descrizione del procedimento, oltre che sicuramente bonissima....bravissima come sempre!!!:)
    un bacione!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  2. mi saltata la u, volevo scrivere buonissima!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie a te Rosy. Allora, per le olive, puoi usare quelle che preferisci, anzi, ti dirò di più, se avessi quelle che faceva la mia mamma, che le preparava tutti gli anni, userei senz'altro quelle, ma purtroppo non mi è più possibile. Le olive fatte in casa sono sempre le migliori, come tutto ciò che viene fatto in casa. Ti abbraccio.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari

Seguici su