Pasta ca 'nciova



Altro piatto della cucina palermitana e della mia famiglia: "pasta ca 'nciova" che letteralmente significa pasta con l'acciuga. Infatti l'ingrediente fondamentale di questa ricetta è proprio l'acciuga salata. La maggior parte delle ricette palermitane sono di origine araba e la caratteristica fondamentale che distingue i nostri piatti è l'accostamento del dolce al salato, l'utilizzazione dell'uva passa non solo nei dolci ma anche nei primi e secondi piatti, l'accostamento di molti aromi che apparentemente potrebbero essere considerati contrastanti, ma in realtà non lo sono affatto.





Ingredienti: per 6 persone
600 g. di linguine

per il sugo
440 g. di concentrato di pomodoro
40 g. di pasta di acciughe
1 spicchio d'aglio
olio extravergine di oliva
20 g. di uva passa
10 g. di pinoli
acqua

per la finitura
pan grattato 
olio extravergine di oliva

Procedimento
In un pentolino fate rosolare l'aglio privato dell'anima in un filo d'olio, aggiungete la pasta di acciughe e fatela sciogliere per bene quindi unite il concentrato di pomodoro e aggiungendo dell'acqua naturale, fatelo diluire pian piano fino ad ottenere la densità del sugo classico (potete usare come misurino dosatore la lattina stessa del concentrato di pomodoro mettendone circa due  colme). Mettete a cuocere dopo avere aggiunto i pinoli e l'uva passa, lavata e fatta rinvenire precedentemente in acqua; dovrà cuocere a fiamma bassa per circa 30 minuti, o comunque fino a ottenere un sugo nuovamente ristretto e denso, girando di tanto in tanto per evitare che possa attaccare sul fondo. Contemporaneamente, in una padella antiaderente mettete il pangrattato, bagnate con l'olio e fate imbiondire a fiamma bassa, mescolando continuamente per evitare che si bruci. Spegnete e versate in un piatto, altrimenti il pangrattato continuerebbe la cottura con il suo stesso calore. Cuocete le linguine, scolatele, mettetele nel piatto di servizio, condite col sugo, spolverizzate col pangrattato tostato, bagnate con un filo d'olio e servite.

collage 1


collage3

Consigli
Quando la pasta è pronta e condita, vi consiglio di mettere un filo d'olio extravergine di oliva a crudo sul pangrattato tostato, prima di consumarla, fa risaltare ancora di più la fragranza e il gusto del condimento.


Commenti

  1. Un buonissimo piatto saporito della tradizione siciliana, anche a catania lo mangiamo spesso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Valentina, dimmi, tu che tipo di pasta usi per questo piatto?

      Elimina
  2. Cara Paola, conosco la ricetta della pasta ca nciova, è buonissima, anch'io la preparo (e la fonte è mia suocera) ma la versione è differente (penso che magari cambia da provincia a provincia della stessa Sicilia), la tua dev'essere sicuramente ottima (con pinoli, uvetta che adoro e il pangrattato tostato che amo tantissimo) , la vorrei provare...
    un bacione!!!:)
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosy fammi sapere se ti piace dopo che la provi. Un bacione.

      Elimina
  3. Ma che bella idea, la proverò. Sarà sicuramente buonissima. Mi sono unita ai tuoi sostenitori in modo da averti sempre a portata di click. Se ti va fallo anche tu. Grazie. Francesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca e benvenuta tra i miei follower. Vengo a ricambiare senz'altro. A presto, ciao

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari

Seguici su