Gelato al melone bianco

IMG_2714 a

Il melone bianco è particolarmente gustoso; è succoso perché particolarmente ricco d'acqua e di zuccheri e quindi è una delle eccellenze tra i tanti frutti estivi. L'estate si sa, è la stagione dove la frutta ha la sua massima espressione, sia estetica che come esplosione di sapori. I gelati che se ne ricavano, quindi, sono particolarmente saporiti e rinfrescanti.




Ingredienti:
650g. di polpa di melone bianco
200 g. di latte intero
il succo di mezzo limone
250 g. di zucchero semolato

Procedimento
Omogeneizzate la polpa del melone con un frullatore, aggiungete lo zucchero e mettete sul fuoco a fiamma minima fino a far sciogliere completamente lo zucchero (cercate di non portare ad ebollizione). Una volta che lo zucchero si sarà sciolto del tutto, cioè quando il composto avrà assunto un colore lucido e setoso, spegnete il fuoco e fate raffreddare a temperatura ambiente. Nel frattempo sciogliete il neutro con il latte fino ad ottenere una sorta di crema. Quando il composto si sarà raffreddato, unite il succo di mezzo limone, il latte col neutro, mescolate per bene quindi versate il tutto nella gelatiera, azionate la macchina e seguite il programma previsto fino a che non avrete ottenuto un gelato cremoso, proprio come quello delle gelaterie.

collage1

Consigli
Per accentuare maggiormente il gusto del gelato, potete servirlo in coppa con dei cubetti dello stesso melone sul fondo, due o tre palline di gelato al cantalupo, decorando con qualche altro cubetto in superficie oppure con qualche ciuffo di panna montata.



Commenti

  1. Che bello vedere ancora ricette di gelati, io ne vado matta e questa me la segno per non perdermela! buonissimo..

    RispondiElimina
  2. Grazie Cuoca Pasticciona, anch'io li adoro e se guardi all'interno del blog ne troverai anche degli altri. A presto, ciao.

    RispondiElimina
  3. Cara Paola, complimenti per questa buonissima ricetta, il tuo gelato è cremosissimo e troppo invitante..viene veramente voglia di assaggiarlo...
    bravissima come sempre!!!:)
    un bacione e buona domenica
    Rosy
    ps: nella ricetta hai dimenticato di scrivere la quantità di neutro..... (che avevi scritto si poteva sostituire con l'amido)

    RispondiElimina
  4. Cara Rosy, grazie per avermi fatto notare la dimenticanza, correggo subito. Comunque nel caso di questo neutro la quantità è di 50 g. In effetti questa quantità non è valida per qualsiasi tipo di neutro ma la dose è legata direttamente alla tipologia di neutro, ce ne sono varie. Basta leggere sulla confezione o chiedere dove lo si acquista per sapere la quantità gusta. Addirittura quello che contiene farina di semi di carruba, ne bastano 5 g. per ogni litro di liquido, latte o acqua che sia. Buona serata.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari