Taralli Dolci Palermitani con glassa al Limone

 
Posted by Picasa

Ingredienti:
Per l'impasto
500g. di farina 00
150g. di zucchero semolato
100g. di strutto
2 uova intere
1/2 bustina di lievito vanigliato
5g. di ammoniaca per dolci
2 cucchiai di succo di limone
la buccia grattugiata di 1 limone
1 cucchiaino di semi di anice
Per la glassa di finitura
250g. di zucchero a velo
2 cucchiai di latte
4 cucchiai di succo di limone
Procedimento
Setacciare insieme la farina. il lievito e l'ammoniaca e versarli nel mixer. Aggiungere lo strutto tagliato a pezzi, lo zucchero, 2 cucchiai di succo di limone, la buccia grattugiata, i semi di anice, le uova, e mettere in funzione il mixer alla massima velocità fino a che gli ingredienti non risultino ben amalgamati tra loro, dopo avere aggiunto un poco di latte, per rendere il composto più morbido, ed un poco di sale. Infarinare una spianatoia ed impastare a mano per 2 minuti ( la consistenza deve risultare molto morbida), Mettere a riposare in frigorifero per almeno mezz'ora, quindi tagliare a strisce, fare dei cordoncini abbastanza spessi, ed intrecciarli a due a due tra loro; chiudere a cerchio e schiacciare bene le giunture. Mettere in teglie foderate con carta forno e cuocere a forno preriscaldato per 15 minuti a 170°, stando bene attenti a non farli dorare ( devono restare bianchi). Preparare la glassa setacciando lo zucchero a velo dentro ad una terrina, aggiungendo 2 cucchiai di latte e 4 di succo di limone, e sbattendo bene il tutto con una frusta fino ad ottenere un composto bianco e lucido. Distribuire la glassa con un cucchiaino o spennellandola sui biscotti ancora tiepidi; aspettare che si sia del tutto. rappresa prima di distribuire i biscotti su un piatto o un vassoio di servizio.

 
Posted by Picasa

Commenti

  1. Che buoni! Sono i biscotti (anche se è un po' riduttivo chiamarli così, vero?) preferiti della mia sorella più piccola. E' una tenera, dolcissima, eterna ragazzina (ha un handicap psicofisico). Quando voglio vederla sorridere felice le preparo i taralli o glieli compero al forno di fiducia. Proverò anche la tua ricetta. Sei proprio brava, sia nel preparare i tuoi piatti, sia nel realizzare le ricette con i passo a passo fotografici. Sono proprio contenta di avere trovato il tuo blog. Un abbraccio,
    Rosa

    RispondiElimina
  2. Grazie Rosa, per i tuoi complimenti! E' molto importante sapere che il lavoro che svolgo per portare avanti questo blog, non è solo gradito da parte vostra,sia come scelta delle ricette postate che come formula per mostrarvi i passaggi. La mia idea quando ho deciso di imbarcarmi in questa impresa era proprio quella di semplificare le cose in modo da rendere chiaro e semplice seguire e ripetere le mie ricette, e mi da grande gioia sapere di esserci riuscita, poi, sapere che persone come te mi seguono con tale passione, rende me fortunata; ti ringrazio di esserci!!! Per quanto riguarda questi taralli, ti assicuro che sono davvero eccezionali, morbidi ma consistenti, e la glassa è sensazionale, se cominci a mangiarli non è facile smettere, quindi provali e poi fammi sapere, il tuo giudizio conta molto per me esono così felice di averti passato questa ricetta per la tua sorellina, abbracciala forte da parte mia. Baci.

    RispondiElimina
  3. oggi ho fatto i tuoi taralli, che dire? ........ottimi! ti ringrazio tanto, la glassa mi è venuta un pò leggera, ma avevo a disposizione poco zucchero a velo, quindi ho ridotto un pò le dosi ,ma la prossima volta sarà una glassa doc un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Clara, ho visto la foto dei taralli e li ho trovati perfetti, davvero belli, complimenti. Per quanto riguarda la glassa, la ricetta originale la vuole piùconsistente, ma la scelta della sua consistenza dipende comunque dal gusto personale, secondo me! A presto, ciao.

    RispondiElimina
  5. ciao io ho fatto i biscotti prima se la glassa la metto quando i biscotti sono freddi cambia qualcosa? rispondetemi e urgente baci...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari

Seguici su