Biscotti di pasta di mandorle al pistacchio con anisette

Che ne pensate di questi biscotti golosi, dal cuore morbido e dalla superficie croccante? Sono facilmente realizzabili, soprattutto comprando la pasta di mandorle già pronta, ideali per essere offerti agli amici che vengono in visita, magari vicino a una buona tazza di caffè o di the, ma ancora di più sono ottimi per attenuare quel bisogno improvviso di qualcosa di dolce che magari ci prende durante la giornata. Ne basta uno per sentirsi appagati, vista la ricchezza dei suoi ingredienti.
Ingredienti:

per i biscotti
500 g. di pasta di mandorle
50 g. di pasta di pistacchio
250 g. di confettini di anisette

per la pasta di mandorle
500 g. di farina di mandorle
1 kg. di zucchero a velo vanigliato
100 g. di miele
100 g. di acqua minerale liscia
50 g. di sciroppo di glucosio
3 o 4 gocce di essenza di mandorla amara

Procedimento
In una ciotola capiente mettete lo zucchero a velo e la farina di mandorle setacciati e miscelati tra loro, aggiungete il miele leggermente scaldato per renderlo più fluido, l'essenza di mandorla amara, la pasta di pistacchio e impastate aggiungendo poco per volta l'acqua a disposizione;
una volta formato il composto trasferitelo su una spianatoia leggermente spolverizzata con zucchero a velo per evitare che si attacchi e lavoratelo fino a che diventi liscio e bello consistente. Avvolgetelo in pellicola alimentare e conservatelo in frigo per almeno un giorno prima di utilizzarlo. 
Trascorso il tempo riprendete la pasta di mandorle formate un cilindro di circa 5 cm. di diametro e da esso ricavatene tanti dischi di 1 cm. di spessore. 





Riducete i dischi in palline e passatele nei confetti di anisette, pressando bene per farli aderire e poi, se necessario ridategli la forma ben tonda di palline. Cuocete a forno ventilato preriscaldato per circa 15-20 minuti, fino a che la superficie risulti appena dorata. 
Sformate e pressate leggermente col palmo della mano i biscotti ancora caldi per dar loro la forma di quelli tradizionali. 
Fateli raffreddare totalmente prima di consumarli, sempre che riusciate a resistere alla tentazione di mangiarli subito, io non ci sono riuscita e neppure i membri della mia famiglia, ancora più golosi di me.


Consigli
Potete conservare questi biscotti in un barattolo ermetico solo dopo che li avrete fatti raffreddare totalmente. Potreste risparmiare del tempo comprando direttamente la pasta di mandorle già pronta, mischiandola semplicemente con la pasta di pistacchio e poi procedendo a formare i biscotti dopo i tempi di attesa per fare raffreddare per bene la pasta,  direi circa un paio d'ore.

A presto con la prossima ricetta

   Paola










Commenti

Posta un commento

Post più popolari

Seguici su