Rosti di patate bollite


Oggi vi propongo un contorno sfizioso, un'altra versione di una ricetta che vi avevo proposta precedentemente. Parliamo di "Rosti", frittelle di patate senza uova. Questa volta non lo prepariamo con patate crude bensì con quelle già bollite tagliate grossolanamente. Il rosti è uno dei piatti più diffusi della cucina svizzera, che solitamente veniva consumato  a colazione, ma data la sua diffusione adesso viene anche servito come contorno. La ricetta base prevede solo l'uso delle patate ma in alcune varianti vengono aggiunti altri ingredienti come la cipolla, la pancetta, lo speck, il formaggio e le erbe aromatiche.





2013-11-08 15b

Ingredienti:
1 kg. di patate
1 cipolla
erbe aromatiche
rosmarino fresco
sale
3 cucchiai di farina
1 noce di burro
3 cucchiai di olio extravergine di oliva

Procedimento
Lavate le patate, fatele bollire e pelatele, fatele raffreddare e sminuzzatele con la grattugia a buchi grandi, quindi mettetele in una ciotola con la cipolla, anch'essa grattugiata, le erbe aromatiche, il sale, il rosmarino fresco sminuzzato, il burro a ciuffi, la farina e amalgamate bene il tutto; formate i rosti dandogli la forma di polpette tipo hamburger. Scaldate una padella antiaderente con 3 cucchiai di olio, inserite al suo interno le frittelle di patate e fatele cuocere a fiamma media, rigirandole da entrambi i lati, dovranno cuocere fino ad avere una superficie ben dorata. Servite decorando il piatto con un ciuffetto di rosmarino e due foglie di salvia.

collage1

2013-11-08 15c

 Consigli
Nella preparazione ho inserito 3 cucchiai di farina per dare al rosti maggiore consistenza, ma se preferite, potete eliminare la farina per ottenere una maggiore morbidezza.

2013-11-08 15d

Post più popolari